Leonardo si sposa.

Anna Billò e LeonardoBellissima dichiarazione d’amore di Leonardo: ex giocatore e ex allenatore del Milan, ora dirigente sportivo del Paris saint Germain, ha chiesto alla compagna, la giornalista di Sky Anna Billò, di sposarlo in diretta. Stanno insieme da quattro anni, ed hanno un bambino, ma per un motivo o per un altro non erano mai riusciti a sposarsi. Per la verità lui un paio di volte gli e lo ha chiesto, ma le carriere hanno sempre avuto la priorità, e tutto è stato rimandato. Rimandato fino ad oggi. E’ una bellissima coppia, e si vede che sono innamorati. Leo ha scelto l’intervista di Sky, dove Anna era la conduttrice, dopo il sorteggio di Champions League, e, approfittando del momento, è riuscito a scucire il fatidico si, alla sua emozionatissima compagna. Mi è molto piaciuta la naturalezza con la quale lui gli e lo ha chiesto, ma soprattutto il fingersi di lei, per niente scossa. Bravo Leonardo, mi raccomando “due volte: uno in Italia e uno in Brasile.” Poco importa contro chi giocherà la sua squadra in Champions, la loro coppa: Anna e Leo, l’hanno già vinta.

E adesso liberiamo l’Ambasciatore.

I due marò italianiLo dico da un po’, l’ho scritto qualche tempo fa, l’India usa mezzi e metodologie antiche come le sue tradizioni. Un popolo che fonda ancora le proprie leggi su distinte classi sociali, si è vista sfuggire i nostri marinai. Infatti sembra che, finalmente, dopo aver ottenuto una licenza di un mese, per andare a votare, i due Marò non sono rientrati in India.  Questo ha scatenato tutte le ire del tribunale di sorveglianza Indiano. Ma nonostante l’India si confessa uno stato moderno; nonostante abbiano armamenti nucleari a disposizione, nonostante sia una delle economie in maggiore ascesa in tutto il globi, è passato oltre un anno e, i suoi tribunali, non sono riusciti a giudicare la giurisdizione del processo pendente sui nostri concittadini. In poche parole, non hanno ancora iniziato a giudicarli. Continuo a pensare che è una storia strana, che s’intreccia con l’economia, con Finmeccanica, con gli elicotteri ordinati, e mai consegnati, con le tangenti, e con mille altre questioni di cui ignoriamo l’esistenza. Sono fermamente convinto che il nostro ministero degli esteri, e quello della difesa, abbiano fatto bene a non riconsegnare i nostri ragazzi agli Indiani. Non erano delle persone da giudicare, ma solo ostaggi d’interessi più alti. La dimostrazione di modernità, la dovremmo dare ora, lasciando giudicare i due marinai da qui. Infatti la distanza, non deve impedire un giusto processo, ma in tempi che non possono, e non devono, decidere gli indiani. Come controffensiva, il “moderno” stato Indiano, ha “ordinato” al nostro ambasciatore in India, di non lasciare il paese. Di fatto è divenuto un ostaggio di lusso. Alla faccia della legge. Alla faccia della giustizia. Alla faccia del diritto internazionale. Mi auguro di cuore che questa vicenda finisca presto, sono stanco delle prepotenze di questo stato antiquato e ingiusto.

Crisi del mercato immobiliare.

vendesiOggi ho letto dei dati impressionanti. Dal 2006 a oggi, le vendite sono dimezzate. Crisi nera, che però non sembra intaccare i venditori. Di solito, quando il mercato scende, oppure è stagnante i prezzi calano. E’ una regola semplice per incrociare la domanda e l’offerta. Invece i prezzi non scendono, le banche non finanziano e le case non si vendono. Tutto ciò genera un effetto domino. Infatti stanno andando in crisi, le agenzie immobiliari; sono in legata alle aziende legate all’edilizia e alle ristrutturazioni; sono in crisi le aziende legate ai suddetti indotti. Non si riesce a vedere un pò di luce. Tutti i fondamentali della nostra economia dormono, e non c’è verso di svegliarli. Che brutto momento.